I tecnocrati usano il coronavirus per guidare gli Stati Uniti verso il suicidio nazionale

Il Dr. Anthony Fauci è senza dubbio un esperto di malattie infettive, dal 1984 è direttore dell'Istituto Nazionale per le allergie e le malattie infettive. Ha presieduto virus emergenti come HIV, SARS, influenza suina, MERS, Ebola e altri. In ogni caso, la retorica emersa ha cercato di forzare il comportamento sociale e politico suggerendo una pandemia e prescrivendo un'azione radicale per combattere la minaccia. Laddove quegli altri sforzi non sono riusciti a ottenere trazione, il coronavirus COVID-19 è riuscito.

Il dottor Fauci ha ora rivelato i suoi veri colori Technocrat andando oltre il suo ruolo di semplice informazione dei responsabili politici a fare politica direttamente. Questa porta è stata aperta quando il presidente Trump gli ha concesso una piattaforma politica e l'autorità per parlare al governo federale. Grosso errore.

Da allora, qualunque disastro che COVID-19 potrebbe portare in termini medici, è stato di gran lunga superato da un massacro sociale, economico e politico che può essere descritto solo con un termine: SUICIDE NAZIONALE.

Il dottor Fauci potrebbe avere assolutamente ragione sul fatto che COVID-19 è 10 volte `` più letale '' dell'influenza stagionale, ma poiché le sue conclusioni e previsioni sono verificabili solo da lui stesso, la scienza è essenzialmente diventata un dio ed è diventato il suo unico sommo sacerdote .

In ogni caso, la sua esperienza scientifica e medica non lo qualifica in alcun modo come esperto di sociologia, economia o scienze politiche. Tuttavia, sta guidando la chiusura dell'intera nazione per "impedire la diffusione del COVID-19".

La paura della paura vince ancora

In primo luogo, sono state lanciate grida allarmistiche "il cielo sta cadendo" che milioni di americani potrebbero morire. In secondo luogo, l'unico modo per prevenire queste morti è fermare il contagio chiudendo le attività sociali ed economiche. Da allora Fauci ha affermato di essere aperto a un arresto nazionale totale di 14 giorni.

Cioè, chiudere eventi sportivi e comunitari, scuole, chiese, ristoranti, trasporti, fabbriche, servizi e qualsiasi altra attività in cui le persone entrino in contatto tra loro. Questa folle mentalità ha ora causato il panico nazionale tra leader civili e cittadini.

La gente comune è presa dal panico nell'irrazionale accumulo di carta igienica. Veramente? I governatori statali stanno licenziando ordini esecutivi a destra e sinistra che essenzialmente promuovono una forma di "legge marziale dolce" in cui i gruppi civili e religiosi al di sopra di un certo limite di persone non possono incontrarsi. CI sindaci stanno chiudendo ristoranti, chiese, scuole e servizi governativi.

Queste misure irrazionali stanno lacerando il tessuto sociale ed economico dell'intera nazione. Gli scaffali dei negozi si svuotano, il mercato azionario sta crollando, l'attività economica nazionale è craterizzata, tutto in nome del salvataggio di noi dal coronavirus.

Questo è il motivo esatto per cui l'America non dovrebbe MAI permettere ai tecnocrati di governare la nazione. Eppure, i tecnocrati STANNO governando la nazione comunque ... direttamente nel terreno.

Quando l'America riacquisterà i suoi sensi, sarà troppo tardi per mitigare il danno. Per ora, i tecnocrati come il dottor Fauci dovrebbero tornare nei loro laboratori per fare qualcosa di utile per l'umanità e rimanere fuori dagli affari di gestire la nazione.




tecnocrazia

La grande tecnologia ha creato una tecnocrazia non selezionata, non responsabile

I monopoli non sono immediatamente illegali, ma sono anti-americani e distruttivi per la libertà e la libertà. La Big Tech sta promuovendo la Tecnocrazia come il monopolio per dominare l'America, e lo farà se la sua ideologia non sarà pienamente riconosciuta e rifiutata dagli americani. ⁃ TN Editor

Cosa c'è di sbagliato nel comportamento anticoncorrenziale nelle grandi tecnologie?
Il comportamento anticoncorrenziale da parte della grande tecnologia crea una tecnocrazia non eletta

Le grandi aziende tecnologiche come Google e Facebook sono sotto inchiesta per antitrust da parte della FTC e del DOJ. Le accuse sono che queste società intraprendono un comportamento anticoncorrenziale.

La competizione crea vincitori e vinti. Coloro che competono, competono per vincere e annichiliscono la competizione ha funzionato bene per la grande tecnologia - tanto che - è accusato di violazioni di legittimità.

Ma cosa c'è di sbagliato nel vincere? Perché punire un'azienda per avere successo eliminando la concorrenza? Non è questo il punto: dominare il tuo mercato?

Contrariamente alla credenza popolare, i monopoli sono legali negli Stati Uniti. Una società può superare la concorrenza quando offre beni o servizi superiori che nessun altro può fornire.

"Non è illegale per un'azienda detenere il monopolio, applicare" prezzi elevati "o cercare di ottenere una posizione di monopolio con metodi aggressivi" secondo la FTC.

Tuttavia, esiste un Catch-22.

"Una società viola la legge solo se cerca di mantenere o acquisire un monopolio attraverso metodi irragionevoli".

Ciò significa che un'azienda può legalmente avere un monopolio, ma non può mantenerlo o acquisirlo legalmente attraverso "metodi irragionevoli", quindi quali sono questi metodi?

Determinare la differenza tra comportamento anticoncorrenziale e pratica aziendale intelligente è una pendenza scivolosa.

In casi antitrust, è importante guardare a ciò che viene protetto: la concorrenza stessa o i concorrenti perdenti che piangono contro la concorrenza.

Altrettanto importante è il grande pubblico: ciò che le aziende chiamano consumatore. In che modo il comportamento anticoncorrenziale di una grande azienda tecnologica può influire negativamente sul consumatore?

Queste domande sono al centro delle indagini antitrust sulla grande tecnologia. Cosa costituisce "metodi irragionevoli", quali parti sono alla fine colpite e come?

Quando il consumatore è influenzato negativamente da un comportamento anticoncorrenziale o quando tutta la concorrenza viene minacciata, acquistata, acquisita o fusa, la società sta calpestando l'antitrust.

Quando un'azienda agisce in modo tirannico nel negare l'ingresso di un'azienda concorrente nello spazio di mercato, inizia a guadare in acque anticoncorrenziali.

Allo stesso modo, quando un'azienda si serve da sé bloccando la concorrenza favorendo i propri prodotti e servizi, che possono essere o meno inferiori alla concorrenza, sta attraversando un territorio antitrust.

Quando sono in atto pratiche illegali e anticoncorrenziali. il consumatore viene fregato dalla mancanza di opzioni, la concorrenza si lamenta e l'innovazione viene soffocata.

Le accuse antitrust contro la grande tecnologia hanno implicazioni di vasta portata sulla società in generale perché la sua merce più grande sono i dati.

Possedendo e controllando i dati su miliardi di persone, la grande tecnologia conosce più te e me di quanto noi conosciamo noi stessi.

Ciò conferisce alla grande tecnologia un potere e un'influenza incredibili per influenzare l'opinione pubblica praticamente senza alcuna responsabilità. Lo fa controllando i dati e controllando le informazioni a cui io e te possiamo accedere.

Leggi la storia completa qui ...




Scellino: i globalisti possono diventare specie estinte

Sebbene Shilling abbia avuto giorni di illuminate intuizioni economiche in passato, si sbaglia di grosso sul fatto che COVID-19 stia "spingendo l'ultimo chiodo nella bara dei globalisti". Questo è il loro giorno della vittoria, non della sconfitta, perché la tecnocrazia è stata la partita finale. ⁃ TN Editor

Gli effetti deprimenti del coronavirus sull'economia globale e le interruzioni delle catene di approvvigionamento stanno senza dubbio spingendo l'ultimo chiodo nella bara dei globalisti.

Credono nella teoria inizialmente articolata da Inglese David Ricardo (1773-1823) che il libero commercio tra le nazioni giova a tutti loro. Ha sostenuto il vantaggio comparato del libero scambio e della specializzazione industriale. Anche se un paese è più competitivo in ogni area rispetto ai suoi partner commerciali, quella nazione dovrebbe concentrarsi solo sulle aree in cui ha il più grande vantaggio competitivo. Ha usato l'esempio della lana di produzione inglese commercializzata per il vino francese, e non il contrario.

Ma il semplice modello commerciale di Ricardo richiede economie in equilibrio statico con piena occupazione e senza eccedenze commerciali o deficit e standard di vita simili. Questi non sono veri nel mondo reale. Inoltre, Ricardo non ha preso in considerazione paesi in diverse fasi di sviluppo economico e diversi gradi di libertà economica e politica, né manipolazioni del tasso di cambio e svalutazioni competitive poiché l'oro era denaro universale ai suoi tempi.

Inoltre, Ricardo non ha tenuto conto dei partner commerciali con enormi differenze salariali come gli Stati Uniti e la Cina. Di conseguenza, la Cina può produrre quasi tutti i buoni prodotti più economici dell'America. Il risultato è stato l'enorme e cronico deficit commerciale degli Stati Uniti con la Cina.

Le guerre commerciali sono normali poiché i paesi con una domanda interna insufficiente per creare piena occupazione si sforzano di scaricare i loro problemi sui partner commerciali. Promuovono valute deboli per rendere le importazioni più costose per i residenti al fine di incoraggiare la produzione locale e rendere le esportazioni più economiche per gli acquirenti stranieri. I sussidi per le società esportatrici, ormai diffusi in Cina, sono un'altra tecnica collaudata.

Il libero scambio è raro. Storicamente, è stato in gran parte limitato ai periodi in cui un grande potere globale ha promosso il libero scambio di prodotti nel proprio interesse personale illuminato. Ciò era vero per la Gran Bretagna nel diciannovesimo secolo dopo aver guidato la Rivoluzione industriale e voleva assicurare il facile flusso di materie prime per le sue fabbriche dall'estero e dai mercati esteri per la loro produzione. Dopo la seconda guerra mondiale, gli americani usarono il commercio per ricostruire l'Europa occidentale e il Giappone per contrastare i sovietici e accettarono la mancanza di reciprocità da parte di alcune di queste terre, in particolare il Giappone. Questo era più economico e più accettabile nell'era della Guerra Fredda che presidiare più truppe americane in tutto il mondo e rischiare più scontri militari.

Di conseguenza, ci furono otto round globali di riduzione delle tariffe nell'era post-Seconda Guerra Mondiale, dal Round di Ginevra del 1947 all'Uruguay Round nel 1986-1994. Questo è stato. Il Doha Round del 2001 non è andato da nessuna parte perché, a quel punto, Washington non aveva più bisogno di sostenere il mondo libero. Inoltre, i deficit commerciali degli Stati Uniti erano cronici e in crescita, soprattutto quando la globalizzazione trasferiva posti di lavoro manifatturieri in Cina e in altri paesi asiatici a basso costo. Le posizioni nelle fabbriche statunitensi sono crollate da 21.7 milioni nel 1979 a 11.5 milioni nel 2010, con una modesta ripresa dopo la Grande Recessione a 12.9 milioni nel febbraio di quest'anno.

In gran parte a causa di questi sviluppi, i salari reali per la maggior parte degli americani sono rimasti piatti per diversi decenni, facendo impazzire gli elettori. Il presidente Donald Trump ha giocato alle loro condizioni ed è stato eletto incolpando i redditi deboli delle importazioni e degli immigrati. La mancanza di crescita del reddito reale ha anche convinto gli elettori in Europa che i politici tradizionali non erano efficaci. Il risultato fu Brexit e un'attrazione per le feste di estrema destra ed estrema sinistra.

Leggi la storia completa qui ...