Il CFR promuove la pianificazione centrale per fondere l'istruzione con l'economia

Le politiche educative del CFR sono praticamente identiche alla tecnocrazia storica che voleva sviluppare l'educazione come un "sistema continentale di condizionamento umano". Questa è la stessa mentalità che ha prodotto Alphas, Betas e Delta in Huxley Brave New World. ⁃ Editor TN

Il Consiglio per le relazioni estere con una mentalità globalista sta esortando i funzionari statali e locali, così come altri leader, a trasformare il sistema educativo, sostenendo che i profondi cambiamenti nell'economia e sul posto di lavoro richiederanno lavoratori che siano adeguatamente "istruiti" e "formati" per il nuovo paradigma. Lo sforzo mira a "reingegnerizzare" ogni parte del sistema di istruzione e formazione della forza lavoro, e garantire che i componenti siano "tutti a passo d'uomo". Nelle interviste con The New American, due membri della task force CFR coinvolti nello sviluppo delle raccomandazioni avvertito di gravi problemi in vista per l'America se le idee dell'organizzazione non fossero state attuate - e presto.

Tuttavia, anche nelle interviste con Il nuovo americano, esperti di istruzione, critici della governance tecnocratica e legislatori di spicco hanno tutti lanciato l'allarme per gli schemi proposti dal CFR. Un esperto ha sostenuto che le politiche educative avanzate dalla task force assomigliano agli strumenti utilizzati dai regimi totalitari come le dittature comuniste dell'Unione Sovietica e della Cina. Un altro esperto ha condannato l'idea di spostare l'America verso la tecnocrazia. Un eminente educatore ha espresso shock per il fatto che il rapporto non ha menzionato i problemi molto reali e molto seri con l'attuale sistema educativo. E considerando la lunga storia dell'appartenenza al CFR di tradire l'America e la libertà nel mondo per far avanzare il globalismo e la tirannia, i legislatori hanno avvertito che ci sono ottime ragioni per preoccuparsi.

Secondo il rapporto della Task Force del CFR, soprannominato "The Work Ahead: Machines, Skills, and US Leadership in the Twenty-Century", l'America dovrà affrontare enormi cambiamenti negli anni a venire. Particolarmente preoccupante per il panel del CFR dietro la relazione è la crescita dell'automazione e della tecnologia, che sostituirà un gran numero di lavoratori americani in una vasta gamma di settori. Tutto ciò è vero, ovviamente. Ma qualsiasi sforzo per vendere cambiamenti drastici, incluso un governo ancora più grande e una vasta gamma di nuove politiche incostituzionali, deve avere almeno un nocciolo di verità per sembrare appetibile. Questo sforzo non fa eccezione.

La trama è audace e completa. Nell'articolo intitolato "CFR: gli Stati Uniti hanno bisogno di più migrazione di massa, maggiore stato sociale" Il nuovo americano esplorato le enormi trasformazioni che il potente CFR sta perseguendo in relazione ai programmi di assistenza sociale e all'immigrazione. In breve, con il pretesto di preparare l'America per il futuro, il CFR ha sostenuto che il governo degli Stati Uniti deve espandere enormemente le dimensioni e la portata del governo, che vanno dall'assistenza sanitaria e alla pensione all'aumento dell'immigrazione. Svezia e Danimarca, due delle nazioni con i governi più gonfi della Terra, sono elogiate come modelli di successo. È interessante notare che, anche se avvertendo di enormi perdite di posti di lavoro incombenti per i lavoratori americani, il rapporto CFR ha sostenuto un aumento dell'immigrazione.

L'altra componente chiave del programma "Work Ahead" del CFR riguarda "l'istruzione". In effetti, il rapporto del CFR afferma che l'America ha bisogno delle cosiddette "drammatiche" trasformazioni del sistema educativo. Gran parte di questo deve essere guidato dal governo, ha sostenuto il gruppo globalista. Semplicemente "aspettare e sperare che il mercato risolva le sfide", secondo il rapporto CFR, "non è una risposta adeguata". Non è stato chiarito il perché. Piuttosto, il CFR ha sostenuto solo che l'incapacità di fornire "l'educazione" che gli americani apparentemente indifesi presumibilmente "necessitano" per il futuro sarebbe pericolosa. Inoltre, non era chiaro perché gli americani non potessero assumersi la responsabilità della propria istruzione.

In un'intervista telefonica con Il nuovo americano, Il direttore del progetto della task force CFR Ted Alden ha affermato che l'obiettivo dello sforzo era di "renderlo una priorità nazionale per preparare la forza lavoro americana ai cambiamenti in arrivo". Secondo Alden, la cosa che gli Stati Uniti hanno fatto "meglio di qualsiasi altro paese "stava portando avanti l'educazione finanziata dalle tasse per tutti. "All'inizio del 20 ° secolo, gli Stati Uniti hanno guidato ogni paese in termini di trasferimento degli americani all'istruzione secondaria, quindi all'istruzione post-secondaria con il disegno di legge IG", ha detto quando gli è stato chiesto perché il sistema di mercato non potesse affrontare i cambiamenti in arrivo. “Molto di questo è venuto dal governo statale e locale. Questa è una storia familiare che abbiamo gestito bene nel 20 ° secolo. "

...

Raccomandazioni CFR

Tra le varie modifiche e raccomandazioni che il CFR sta vendendo:

• Assicurare che il college e l'università siano "alla portata di tutti gli americani", presumibilmente costringendo i contribuenti a pagare tutto o vincolando i giovani americani a livelli di debito sempre maggiori che non possono pagare.

• Collegare “l'istruzione più da vicino ai risultati sull'occupazione”. “È necessario un cambiamento nel modo di pensare, dal vedere l'istruzione e il lavoro come attività distinte e separate a considerarli come strettamente collegati”, continua il rapporto.

• Fornire "consulenza allargata agli studenti per metterli su percorsi educativi e lavorativi di successo", poiché apparentemente il governo sa meglio quale "percorso" dovrebbero seguire questi bambini. Le scuole governative dovrebbero anche definire "percorsi guidati" per indirizzare gli studenti verso ciò che i pianificatori centrali ritengono necessario in futuro.

• Raccogliere più dati sugli studenti che devono essere diffusi dal governo, su tutto, dall'istruzione alla carriera, per far funzionare tutta la pianificazione centrale. "Washington dovrebbe espandere e migliorare la propria raccolta e diffusione di dati", afferma il rapporto, aggiungendo che anche il settore privato deve essere inserito in questo schema di Big Data.

• Concentrare maggiormente l'attenzione sull'apprendimento permanente, che "richiederà cambiamenti nel comportamento" da parte dei dipendenti. Ciò significa che gli adulti devono essere costantemente pronti e disposti a tornare al governo per una cosiddetta istruzione per stare al passo con i cambiamenti nella società e nell'economia.

• Insistere sui governi statali e locali che svolgono un lavoro migliore nella pianificazione centrale e nell'integrazione delle loro idee su ciò che la società e l'economia hanno bisogno nel sistema educativo. Tra le altre politiche, prendendo una pagina dal libretto sovietico, le autorità devono "intraprendere valutazioni dettagliate delle competenze della popolazione e delle esigenze della forza lavoro dei datori di lavoro locali", ha affermato la task force CFR. "La definizione e l'implementazione di adeguate opzioni educative dipende da una solida valutazione delle esigenze della forza lavoro dei datori di lavoro locali e dal livello di istruzione e competenze della forza lavoro statale". Inoltre, è richiesto: "una stretta collaborazione tra governi statali, istituti scolastici e datori di lavoro".

• Includere nuovi "standard di prontezza sul posto di lavoro" nei programmi di studio delle scuole medie e superiori, che richiedono che l'istituto di istruzione preveda il futuro dell'economia e prepari tutti i bambini di conseguenza. "Gli standard di prontezza delle competenze sarebbero allineati con le competenze che sono o saranno richieste per lavori di qualità in futuro o presenti", ha aggiunto il rapporto, sottolineando che gli standard sarebbero continuamente rivisitati da "setter standard". Tali standard dovrebbero includere "abitudini della mente ", ha detto il CFR in modo criptico, senza elaborare.

• Chiedere al governo federale di creare "conti per l'apprendimento permanente" per fornire denaro a tutti per perseguire "l'apprendimento permanente". Questo sarebbe "un programma nazionale per aiutare a finanziare la riqualificazione a metà carriera", ha affermato il CFR senza citare alcuna disposizione della Costituzione degli Stati Uniti. ciò autorizzerebbe tale programma.

• Chiedere al governo federale di sviluppare un sistema di classificazione nazionale per le scuole, basandosi sugli sforzi dell'amministrazione Obama. Sebbene ciò aiuterebbe apparentemente gli studenti a decidere quali college offrono il miglior valore, aiuterebbe anche il governo federale a demonizzare ed emarginare istituzioni educative come le università cristiane che resistono al crescente estremismo che ha infettato l'istruzione superiore.

• Lanciare campagne di propaganda attraverso il governo federale e i governi statali coinvolgendo personaggi pubblici dello sport e dell'intrattenimento per "incoraggiare i giovani a fare le migliori scelte educative-lavorative possibili". Non era immediatamente chiaro come le autorità avrebbero determinato quale fosse la migliore istruzione possibile e le scelte di lavoro sarebbero. I social media e altri strumenti dovrebbero essere utilizzati, afferma il rapporto.

Leggi la storia completa qui ...




Società politica: la tecnocrazia è la soluzione o il problema?

L'Asia & Pacific Policy Society osserva che nei circoli politici vi è una forte tentazione di fare affidamento sulla tecnocrazia e che è qui per restare. L'autore chiede: "Possiamo definire ogni nuova innovazione come" intelligente "mentre ci aspettiamo che riscatta un pensiero politico obsoleto?" ⁃ TN Editor

L'occasione di Forum delle politiche quinto anniversario è un'opportunità per riflettere sull'elaborazione delle politiche negli ultimi cinque anni e lasciarsi andare a una discussione sulle crisi politiche attuali e imminenti, sulle quali c'è ancora molto da considerare.

Il modo in cui gli stati governano sta cambiando. All'inizio del dopoguerra, la politica interventista guidata dallo stato ha gettato le basi per decenni di crescita economica e trasformazione strutturale, in particolare nel momento miracoloso dell'Occidente del dopoguerra e la più recente ascesa di Asia.

All'interno di quel modello, il coinvolgimento diretto del governo nel finanziamento della ricerca e dello sviluppo si è rivelato un catalizzatore cruciale per l'innovazione, dal settore tecnologico americano - attraverso le spese militari - a quello della Corea del Sud chaebol.

In entrambi i casi, una versione mirata della terapia d'urto guidata dallo stato ha dato il via all'innovazione, con investimenti privati ​​e imprenditorialità a caccia delle conseguenti opportunità di mercato. Ciò ha dato il via a un processo di sviluppo che potrebbe in gran parte sostenersi a lungo termine senza altrettanto intervento diretto.

Nell'era moderna sono comuni strumenti politici più indiretti per favorire l'innovazione. Questi includono istruzione e formazione, market-making e hosting di piattaforme - tecnologia civica ne è un esempio - e il processo decisionale partecipativo che riunisce approfondimenti da più settori.

Al culmine del terzo decennio del nuovo millennio, è opportuno considerare se i modelli di politica pubblica possano stare al passo con quella che sembra essere una trasformazione senza ostacoli nell'industria, in particolare settori ad alta intensità di innovazione come la tecnologia, sostenibilitàe scienze biomediche.

Quando si prende in considerazione questa domanda, l'effetto pendolo - l'idea che il movimento in una direzione politica o politica alla fine "oscilli" in un sistema dicotomico - è un'analogia ben consunta ma pertinente.

L'era del dopoguerra ha visto la creazione di programmi governativi e istituzioni multilaterali per facilitare lo sviluppo. Tuttavia, decenni di tali sforzi alla fine hanno suscitato urla di protesta da parte dei fondamentalisti del mercato e dei rimproveri del piccolo governo.

Negli anni '1980, i governi avevano interiorizzato queste critiche e il pendolo si era allontanato dall'interventismo statale. Con l'emergere della privatizzazione e dei derivati ​​del neoliberismo nel settore pubblico, istituzioni poiché le "regole del gioco" sono diventate uno strumento essenziale di governance. Hanno fornito guardrail in cui lo stato si è ritirato e ha guidato il settore privato per operare entro certi limiti dell'accettabilità politica.

Verso la fine degli anni '1990 e gli inizi degli anni 2000, il pendolo sembrava dovuto tornare indietro, ma invece si stabilì al centro, con modelli ibridi come partenariati pubblico-privato e governance collaborativa che dominavano il panorama politico.

Possiamo applicare questi vecchi modelli ai nuovi mandati di governance? Raramente esiste un'idea rivoluzionaria riguardo ai modelli di governance economica: i confini sono tracciati da un lato dalla pianificazione centrale e dall'altro dal capitalismo laissez-faire, con quasi ogni punto del pendolo che è stato provato da qualche parte.

Leggi la storia completa qui ...




La resistenza contro la sorveglianza ubiquitaria sta crescendo in Cina

Un accenno di dispiacere e resistenza da parte dei cittadini nei confronti del Grande Fratello ovunque è emerso in Cina. Non è solo la causa intentata contro la sorveglianza, ma che oltre 100 milioni di utenti di social media stanno seguendo la storia.

Le massicce proteste di Hong Kong contro l'acquisizione della Cina hanno avuto un impatto sui cittadini della Cina continentale. Questo, a sua volta, sta cominciando a esercitare pressioni sociali sul governo cinese e sicuramente incontrerà resistenza da parte del governo. ⁃ Editor TN

La tecnologia di riconoscimento facciale è stata incorporata in Cina, dagli aeroporti agli hotel, ai siti di e-commerce e persino ai bagni pubblici, ma un professore di legge ne ha avuto abbastanza quando gli è stato chiesto di scansionare la sua faccia in un parco safari.

Guo Bing ha portato il parco faunistico in tribunale, aumentando la temperatura in un dibattito crescente sulla privacy e l'abuso dei dati personali in una società sempre più digitalizzata.

Il governo cinese ha fornito il proprio sostegno alle aziende che sviluppano il riconoscimento facciale e l'intelligenza artificiale per il commercio e la sicurezza, parte di un tentativo di diventare un leader mondiale nelle tecnologie avanzate.

I sondaggi hanno indicato un'ampia volontà pubblica di rinunciare alla privacy in cambio della sicurezza e della convenienza che la tecnologia può offrire.

Ma questo sta cambiando man mano che aumenta la raccolta di dati biometrici come le impronte digitali e le scansioni del viso.

I media nazionali hanno chiamato la causa di Guo contro l'Hangzhou Safari Park nella Cina orientale, presentata a ottobre, la prima nel suo genere nel paese, e la reazione pubblica ha messo in evidenza i timori che la tecnologia stia superando le garanzie legali.

I post online sul caso sulla popolare piattaforma Weibo hanno raccolto oltre 100 milioni di visualizzazioni, con molti utenti che chiedono il divieto di raccogliere tali dati.

Il sentimento deriva in parte dall'abuso dilagante di dati personali in Cina, che vanno dalle frodi finanziarie definitive alla perdita comune di numeri di cellulare alle operazioni di phishing.

Patto con il diavolo

In un recente articolo pubblicato online che ha generato ampie discussioni in Cina, Lao Dongyan, professore di legge presso la prestigiosa Università Tsinghua di Pechino, ha definito l'abuso dei dati sul riconoscimento facciale "un accordo con il diavolo".

“La promozione sfrenata della tecnologia di riconoscimento facciale aprirà la scatola di Pandora. Il prezzo che paghiamo non sarà solo la nostra privacy, ma anche la sicurezza per cui ci impegniamo ”, ha scritto Lao.

Guo, professore alla Zhejiang Sci-Tech University di Hangzhou, ha dichiarato nella sua denuncia civile che la raccolta di dati come scansioni del viso, "se trapelati, forniti illegalmente o abusati, metterà facilmente in pericolo la sicurezza personale e delle proprietà dei consumatori".

Una data di audizione deve ancora essere annunciata. Non è stato possibile raggiungere Guo per un commento.

Leggi la storia completa qui ...