Professore: Se i robot prendessero coscienza, probabilmente schiavizzerebbero gli umani

Youtube
Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print
I tecnocrati affermano di essere tutti incentrati sul metodo scientifico e sull'essere "basati sull'evidenza", ma poi trascorrono gran parte del loro tempo in pura speculazione sul futuro, che molte persone prendono come prova della realtà. Questo è il ragionamento circolare nel peggiore dei casi. Per capire la mente di un tecnocrate, ascolta l'intero video di Ray Kurzweil mentre presenta un'importante discussione al Consiglio elitario per le relazioni estere. ⁃ Editor TN

Alcuni scienziati lodano il rapido sviluppo dell'intelligenza artificiale, ma altri temono che i loro progressi si dimostreranno fatali.

L'opinione degli esperti è divisa sulla possibilità che l'IA sviluppi la coscienza, che alcuni avvertono che le macchine potrebbero usare per ribellarsi agli umani e ucciderci.

Ora possiamo rivelare esclusivamente come potrebbero farlo, e ciò cambierebbe davvero l'evoluzione sulla sua testa.

Subhash Kak - professore di ingegneria elettrica e informatica presso la Oklahoma University - afferma che se i robot sviluppassero una coscienza simile alla nostra, probabilmente utilizzerebbero gli esseri umani come schiavi.

L'autore ha dichiarato al Daily Star Online: "Se davvero le macchine diventano consapevoli di sé, saranno furbe e si prenderanno il loro tempo e sceglieranno il momento migliore per prendere il controllo e schiavizzare, se non uccidere, noi".

I suoi commenti arrivano dopo un dibattito strappato attraverso la comunità scientifica su ciò che definisce la coscienza umana e se questo può mai essere raggiunto dai robot.

Kak non crede che svilupperanno questa capacità a causa della natura unica della coscienza umana, anche se ha avvertito del loro potenziale se lo facessero.

Tuttavia, ammette che la maggior parte degli scienziati e dei fisici crede che la prospettiva terrificante di un'acquisizione di robot diventerà una vera minaccia.

Kak ci ha detto: "Se credi che le macchine diventeranno" coscienti "come noi, allora la possibilità che tali macchine uccideranno gli umani non può essere esclusa.

“Personalmente non credo che le macchine diventeranno consapevoli e autocoscienti come noi e quindi non dobbiamo preoccuparci.

“Ma la maggior parte degli informatici e dei fisici non è d'accordo con la mia posizione. Pensano che non ci sia altro nella coscienza se non il calcolo.

Leggi la storia completa qui ...

Unisciti alla nostra mailing list!


Sottoscrivi
Notifica
ospite
3 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
william

Questo è perfetto .. SE pensi che sia una fantasia, allora ti sbagli di saddddlllyyyyyy .. Guarda @ Star Trek ,, C'è lo specchio della società negli anni 400 ..

EWM

Pensavo che la mancanza di coscienza fosse il comune denominatore dei detentori di schiavi.

Jim Reinhart

E chi ha scritto il software per questi esseri "coscienti"? La scienza ciarlatana è ormai mainstream e la maggior parte crede a ciò che ascoltano, che è ciò che vogliono sentire. Un modello di realtà non è una forma di vita ma solo ciò che afferma, un modello.