'The Storming Of The Capitol' è l'incendio del Reichstag in America?

Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print
Gli appassionati di storia troveranno molte somiglianze tra il famoso incendio del Reichstag in Germania e il cosiddetto "assalto al Campidoglio" a Washington, DC. Se visto alla luce del colpo di stato della Tecnocrazia, potrebbe aiutare a chiarire cosa ci aspetta nel 2021. ⁃ TN Editor

I media stanno già raccontando gli eventi di Washington DC. Uno che non ha alcuna somiglianza con la realtà, non regge a nessun tipo di controllo e avrà conseguenze enormi e di vasta portata per tutti noi.

Lo chiamano "uno dei giorni più bui nella storia delle nostre nazioni", un giorno che "vivrà nell'infamia". Probabilmente sarà memorizzato in una data abbreviata - 1/6/21, come l'9 settembre e il 11/7. Sarà il giorno in cui "la democrazia americana è stata attaccata e ha prevalso", il giorno in cui la nazione è quasi caduta in mano ai "fascisti".

Diventerà solo un'altra grande illusione radicale su cui sono costruite le strutture in bilico del potere imperiale statunitense.

La storia che ci viene raccontata è la seguente:

Ieri, mentre il congresso si preparava a votare a favore della vittoria elettorale di Joe Biden, migliaia di violenti teppisti di destra hanno preso d'assalto il Campidoglio.

Agendo secondo i desideri di Trump e con il suo appoggio, questi terroristi interni hanno superato le barricate della polizia nel tentativo di rovesciare il senato e preservare la presidenza di Trump.

Fortunatamente la polizia è riuscita a mettere in sicurezza la situazione, a cacciare i violenti rivoltosi e il processo democratico è stato in grado di continuare.

Non una singola parte di questa storia è vera:

  • Non c'era "tempesta"
  • Non c'era "incitamento"
  • Non c'era "violenza"
  • E la rivolta ha effettivamente posto fine alla presidenza di Trump.

Affrontiamoli uno alla volta.

* * *

1. Non c'è stato alcun "assalto". Piuttosto i video mostrano la polizia apre le barriere per far entrare i "rivoltosi".

Nell'atrio, i "criminali violenti" rispettato le corde di velluto e tenuto in linee ordinate, ha preso a pochi selfie con la poliziaposato per la stampa e - quando gli eventi principali furono finiti - lo furono tranquillamente permesso di andarsene.

Confronta e contrapponi il trattamento della polizia a quelle persone all'interno della capitale, con il loro trattamento successivo manifestanti che infrangono il coprifuoco per le strade.

2. Non c'era "incitamento". Tutti i post sui social media di Trump sull'argomento chiedevano alle persone di "tornare a casa" "con pace e amore".

Questo incita alla violenza?

Twitter e Facebook hanno compiuto il passo assolutamente senza precedenti di rimuovere completamente quei post e lo hanno bloccato ulteriormente. Hanno affermato di prevenire ulteriori violenze, ma sembra più che abbiano nascosto le denunce di violenza di Trump.

3. Non c'è stata violenza. In effetti, che Trump abbia "incitato" qualcosa è controverso, perché non c'è stata violenza. Ignora i rapporti di armi chimiche, bombe a tubo o IED - nessuno dei quali è mai apparso. Nessuno dei "rivoltosi" ha finora dimostrato di aver ferito qualcuno.

L'unica persona uccisa o ferita secondo quanto riferito era un manifestante presumibilmente colpito dalla polizia. Confrontare e contrapporre l'atteggiamento dei media nei confronti di questa “violenza”, rispetto al "Focoso ma soprattutto pacifico" proteste tutta l'estate scorsa.

4. La rivolta ha posto fine alla presidenza di Trump. Sebbene la sessione del Congresso sia stata ampiamente descritta dalla stampa come il "voto di conferma" per la vittoria elettorale di Joe Biden, in realtà è stato molto più di questo.

Il vicepresidente Mike Pence presiedeva una sessione congiunta che intendeva consentire discorsi completi da parte di coloro che si opponevano alle elezioni e sostenevano che vi era stata una frode.

La violenza ha posto fine prematuramente a questa sessione, ha completamente minato le sfide legali e procedurali di Trump e ha ucciso ogni possibilità che aveva di ribaltare il voto del college elettrico. Non appena l '"attacco" finì, molti repubblicani in entrambe le case lo furono intenzione di opporsi all'elezione di Biden è stata ritirata

Inoltre, sembra che l '"istigazione" di Trump nei confronti dei rivoltosi significhi che potrebbe essere rimosso dall'incarico mediante l'applicazione di l'emendamento 25th, che finirebbe non solo questo termine, ma lo farebbe illegale per lui correre di nuovo in futuro.

Facebook e Twitter hanno gli ha completamente vietato di pubblicare. La stampa e gli esperti televisivi lo sono accusandolo apertamente di tradimento e sedizione.

Allora, chi ha davvero beneficiato del "caos al Campidoglio"? Perché sicuramente non è Donald Trump.

Bisogna sempre diffidare di qualsiasi evento che “accidentalmente” raggiunga l'esatto opposto del suo intento dichiarato o apparente.

* * *

Nel titolo, mi riferisco a questo come America Fuoco del Reichstag, e questo non è solo un linguaggio emotivo, i paralleli sono piuttosto chiari: un attacco in scena a un edificio politico, deliberatamente attribuito erroneamente a nemici politici e utilizzato per consolidare il potere di un leader appena insediato.

Anche la copertura mediatica è simile, il governo nazista ei suoi strumenti sulla stampa ne hanno parlato negli stessi esatti termini in cui l'establishment statunitense descrive questo farsesco "tentativo di colpo di stato". Con l'obiettivo di terrorizzare le persone facendole credere di essere sull'orlo di una guerra civile totale.

Leggi questa citazione e chiediti se oggi non possa essere rimossa quasi completamente dalla prima pagina del Washington Post o del New York Times:

L'incendio del Reichstag doveva essere il segnale di una sanguinosa rivolta e di una guerra civile. Il saccheggio su larga scala a Berlino era previsto già dalle quattro del mattino di martedì. È stato stabilito che a partire da oggi in tutta la Germania gli atti di terrorismo dovevano iniziare contro individui di spicco, contro la proprietà privata, contro la vita e la sicurezza della popolazione pacifica, e la guerra civile generale doveva essere scatenata ...

Entro 24 ore dall'incendio del Reichstag, il presidente tedesco aveva superato il Decreto sul fuoco del Reichstag, che ha dichiarato lo stato di emergenza che ha annullato totalmente ogni diritto civile che la Repubblica di Weimar aveva garantito ai suoi cittadini:

Gli articoli 114, 115, 117, 118, 123, 124 e 153 della Costituzione del Reich tedesco sono sospesi fino a nuovo avviso. È pertanto consentito limitare i diritti di libertà personale [habeas corpus], libertà di espressione (di opinione), compresa la libertà di stampa, la libertà di organizzazione e riunione, la riservatezza delle comunicazioni postali, telegrafiche e telefoniche.

Sebbene queste libertà siano già state gravemente minate negli Stati Uniti da atto patriottico ei suoi successori, quei pochi diritti lasciati ai cittadini americani saranno sicuramente minacciati una volta che Trump sarà finalmente rimosso e Biden (o Harris) sarà messo al suo posto.

Anche se non si parla ancora di legislazione, è certamente vero che ci sono sussurri di epurazioni e altre misure per "proteggere la costituzione".

Alcune voci di spicco chiedono a tutti i legislatori che appoggiano Trump essere espulso dall'ufficio. Il Washington Post ha affermato "I repubblicani sediziosi devono essere ritenuti responsabili".

La campagna anti-social media ha ricominciato anche sul serio, con Parler e GAB sono già stati incolpati per consentire il "linguaggio violento" sulle loro piattaforme.

Poiché Twitter e Facebook limitano la discussione, le piattaforme alternative verranno chiuse. Applicazione di un monopolio aziendale che coopera con lo stato ... la definizione stessa di fascismo.

Tutto questo in nome della protezione della nazione da "teppisti neonazisti" o "suprematisti bianchi" o altre minacce fantasma. In nome della "protezione della costituzione", la stanno facendo a pezzi. In nome di “prevenire un colpo di stato”, ne stanno compiendo uno davanti ai nostri occhi.

Mette in mente la famosa citazione di Huey Long quando gli viene chiesto se il fascismo sarebbe mai arrivato in America:

Certo, avremo il fascismo in questo paese e lo chiameremo antifascismo ".

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite
7 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
kelly pappas

Spot su Patrick Wood !!

[…] Per saperne di più: "The Storming Of The Capitol" è l'incendio del Reichstag in America? [...]

[…] Ulteriori informazioni: "The Storming Of The Capitol" è l'incendio del Reichstag in America? [...]

Rosita

Tutto ciò che hanno affermato che fosse accaduto non era altro che spazzatura, dovevano avere l'ultima parola. Come possono le persone essere così crudeli e malvagie con il nostro presidente Trump e i suoi seguaci, per inventare tutta questa spazzatura e alcune persone ci credono? Tanto odio per il nostro Presidente, sin dal giorno in cui è entrato in carica. Dobbiamo mettere nelle mani di Dio, Lui è l'unico che può prendersi cura di tutto. Il karma sta aspettando, a Dio non piace il brutto e non è pazzo per il bello. Ma aspetteremo e vedremo cosa succederà a tutti loro in futuro. Andiamo... Per saperne di più »

Ian Allan

"[...] un manifestante presumibilmente colpito dalla polizia." Il video mostra una donna disarmata tra la folla che viene colpita al collo a bruciapelo da un uomo in uniforme appena dentro la porta principale da cui la folla stava entrando. Successivamente è morta.

Lucas

Interessante!
Sicuramente d'accordo con la maggior parte.
Stiamo tutti assistendo alla censura di massa in azione, giustificata da questo falso evento. Non è brillante, non fosse per il fatto che questo è successo molte volte?

Si stanno esponendo. Credo sinceramente che le persone siano sveglie. A differenza dell'9 settembre, questo sarà interessante da seguire nelle prossime settimane. Loro sanno che lo sappiamo.

Marilyn Vandekieft

Ottimo articolo ... ma ... voglio solo sottolineare ... non è il college "elettrico", ma il college "elettorale", un modo per impedire agli stati più popolati di organizzare elezioni nazionali con il loro enorme numero di elettori,